Marcella Bella – Lovin’ You

(Max Greco, Marcella Bella, Mario Biondi)
Dopo qualche tempo di silenzi musicali ecco di nuovo un lavoro per una interprete importante della nostra canzone italiana.
“Metà Amore Metà Dolore” è un progetto che esplora le atmosfere Pop e Soul, tra passione, ironia e una Marcella autentica e nuova.
Nel 1972 Marcella ottiene la definitiva consacrazione partecipando al Festival di Sanremo con il brano, Montagne Verdi scritto da suo fratello Gianni e da Giancarlo Bigazzi, binomio artefice di tutti i suoi grandi successi targati anni settanta.
La scorsa estate, con la consueta vitalità e un look strepitoso ispirato alle star della discomusic, Marcella ha proposto il singolo “Non Mi Basti Più”, riaccendendo immediatamente l’interesse e l’affetto del pubblico, che da sempre la segue e ne fa un’ ineguagliabile icona della musica italiana.

Marcella Bella

Dopo questo assaggio Soul/Pop, arriva finalmente l’attesissimo album che dona nuova linfa all’interprete sempre pronta a inventare linguaggi musicali, sperimentare sonorità, scoprire tendenze.
La copertina del disco ne celebra la bellezza, l’eleganza e l’energia, con un riferimento al mondo luccicante e incantato delle dive del passato, ma con un segno incisivo di modernità e freschezza.
“Metà Amore Metà Dolore” è quindi il nuovo album di Marcella Bella e contiene la fragorosa, “Lovin’ You”, disponibile in tutti gli store digitali e non dal 29 Settembre 2017; prodotto dal grande Mario Biondi.

Testo

Tu, fari ieri illuminavi
Dietro quegli occhiali
E mi rubavi i sogni
Tu, lento movimento
Fragile tormento
Rivedo l’uomo che sognai
Luce del mattino
Lungo il mio cammino
E quel calore dentro
Che magia
Sperando che sia mia
Se è banale fallo dire a me
Se è banale non lo chiedo a te
Adesso so chi sarai per me
Se è banale riderò di me
Se è banale piangerò per te
Ma adesso no
Lovin’ you
Lovin’ you
Estate accanto a te
Presi nel chiarore del mattino
Nel tuo profumo il mio destino
Fari guarda dove spari
Approdano le navi
Attratte dalla luce
Tu trappola vagante
Mina scintillante
Con questo modo alieni l’anima
E mi manchi già
Come un animale
Cerco il tuo odore perdo la dignità
Ma rimango qua
Se è banale fallo dire a me
Se è banale non lo chiedo a te
Adesso so chi sei, chi sarai per me
Se è banale riderò di me
Se è banale piangerò per te
Ma adesso no
Lovin’ you
Lovin’ you
Se è banale fallo dire a me
Se è banale non lo chiedo a te
Adesso so chi sarai per me
Se è banale riderò di me
Se è banale piangerò per te
Ma adesso no
Lovin’ you
Lovin’ you