Archivi categoria: Canzoni di Ieri

Un gioiello a tutto tondo: “If You Love Me” delle Brownstone

Quattro singoli di successo, tantissime copie vendute, un disco di platino e una nomination al Grammy Award per la migliore performance R&B.

Brownstone

Non male per il disco d’esordio delle Brownstone, “From The Bottom Up”.

Una canzone fra tutte, “If You Love Me”, vincitore del Billboard Music Award, dopo quattro nomination è diventato il cavallo di battaglia del trio canoro. Un disco completo – contiene anche il classico degli Eagles, “I Can’t Tell You Why” – dove potenza vocale e melodie R&B si alterano a sonorità profonde e cori in falsetto.

Un disco piacevole, un gioiello a tutto tondo da ascoltare e riascoltare più volte, nonostante il passare del tempo.

Un brano monumentale; un evergreen di gran classe!

Testo

https://genius.com/Brownstone-if-you-love-me-lyrics

Per rivivere sapori essenzialmente R&B, ascolta Kathy Sledge

Dimostrare stoffa dopo una carriera di successo con un gruppo famoso non è cosa da poco. Ma Kathy Sledge con “Heart”, il suo primo album da solista, ci riuscì perfettamente.

Kathy Sledge

Ex membro delle Sister Sledge, Kathy è un’artista profonda e versatile capace di sorprendere e affascinare.

In “Heart” c’è tutto il suo talento che impone con forza, con brani indimenticabili come “Take Me Back To Love Again”, la bellissima “Reasons For This” (la mia preferita) e “I Think Of You”.

Un disco da ascoltare con attenzione, per rivivere sapori essenzialmente R&B con ritmi squisitamente Hip Hop e Swing. Produttori: Troy Taylor (Trey Songz), Charles Farrar, Bryan Loren (Michael Jackson), Barry J. Eastmond (Anita Baker, Kenny Lattimore) Donald Robinson, Sami McKinney (Patti LaBelle) e The Ghost Brothers tra gli altri.

Ascolta 3 brani da “Miss Thang” del 1995

Fu grazie a un’amica di allora che ebbi modo di stringere tra le mie mani il debutto discografico di Monica.
“Miss Thang” ancora oggi, è un signor disco! 

Monica

Il 1995 fu un anno proficuo per la musica R&B ed in particolare per l’allora quattordicenne Monica che è al suo debutto con  “Miss Thang” – un album multi-platino definito da molti un capolavoro – vendette la bellezza di 1,5 milioni di copie solo negli Stati Uniti.
L’artista statunitense aveva solo undici anni quando fu scoperta dal produttore Dallas Austin, colpito dalla voce particolarmente matura nonostante la sua giovane età, una dote necessaria per sfondare nel campo della musica.
La lavorazione in studio di “Miss Thang” durò due anni; un disco di sedici tracce intinse di rhythm and blues, soul e hip hop.

Monica

I singoli: “Don’t Take It Personal (Just One of Dem Days)”, “Before You Walk Out of My Life” e “Why I Love You So Much”, raggiunsero la vetta delle classifiche R&B e portò su un gradino più alto la giovane artista, che a soli 14 anni diventò un mito della musica black.
Produttori del disco: Dallas Austin, Arnold Hennings, Daryl Simmons, Soulshock & Karlin, Tim & Bob, Colin Wolfe.

Lisa – Sempre

(Guido Morra, Maurizio Fabrizio)
Lisa è sempre stata una meravigliosa creatura con un talento disarmante. Possiede le carte in regola per vincere il nuovo talent show di RaiUno, “Ora o Mai Più” e continuare alla grande la sua straordinaria carriera artistica.
Dopo “Oceano” (2003) la cantante subisce uno stop forzato. Inizia a sentirsi poco bene e, dopo una serie di visite, le viene diagnosticato un tumore al cervello: “solo l’idea ti spaventa, ti blocca, ti spinge con le spalle al muro….” ha dichiarato Lisa a “Ora o Mai Più”.

Lisa

Nata in terra calabrese, ha vissuto a Torino fino all’età di sei anni per poi trascorrere parte della sua infanzia e della sua formazione a Gioiosa Ionica, paese di origine del padre.  Debutta nel mondo della musica nel 1994 con il singolo “Con Un Amico Non Puoi”, inciso con il suo vero nome.[Wikipedia]
Nella fase di ripresa, inizia a comporre le sue canzoni partendo da un brano, “Grido“, che per lei è un vero e proprio urlo liberatorio. 
Oggi si rimette in gioco esibendo tutta la sua innata bravura nel nuovo talent show, facendo impazzire tutta la platea con una sublime interpretazione di “Sempre”, la canzone che nel 1998 arrivò terza al Festival di Sanremo. 

Testo

https://genius.com/Lisa-sempre-lyrics

Da Brat – That’s What I’m Looking For

(Da Brat, Jermaine Dupri)
Tempo di nostalgia, quel sentimento di tristezza per un evento collocato nel passato che vorrei rivivere per gustare l’altezza, la larghezza e la profondità di “Unrestricted”. 
In realtà il long playing (certificato disco di platino in America) uscì l’11 Aprile 2000 e fu anticipato a fine ’99 dal singolo, “That’s What I’m Looking For”.

Da Brat

Da Brat viene notata dal produttore discografico Jermaine Dupri in una competizione hip hop organizzata durante il tour di Kris Kross nel 1993, e rimane stupito dal suo fraseggio energico e velocissimo. L’anno successivo Da Brat ottiene la possibilità di registrare per l’etichetta So So Def Recordings il suo primo album in studio, intitolato Funkdafied ed interamente prodotto da Dupri, che la lancia come una sorta di Snoop Dogg femminile.[Wikipedia]
All’epoca il periodo che stavo vivendo, non mi permise di notare dei personaggi che parteciparono al progetto: una sconosciuta Alicia Keys apparve in “At The Club (interlude)” mentre il novellino Kanye West firmò la produzione di “C’Hi Town”.
Inciso e prodotto per Jermaine Dupri (So So Def), nell’album trovarono un posto di rilievo anche Timbaland, Tyrese, Ja Rule, Kelly Price, Debra Killings e LaTocha Scott delle Xscape. 

Testo

https://genius.com/Da-brat-thats-what-im-looking-for-lyrics