2017: Wide Open – Michael McDonald

Quando sono nato, Michael McDonald era poco più che un dodicenne e il pensiero di diventare famoso forse, neanche gli sfiorava la mente. 

Nel 1975 viene assunto dai Doobie Brothers. La band riscuote così tanto successo che i membri del gruppo decidono di trattenerlo come vocalist e tastierista a tempo pieno.

Prima di cominciare ad incidere album a suo nome ha collaborato come corista e tastierista con gli Steely Dan, gruppo musicale nato nei primi anni settanta. 

Il debutto da solista avviene nel 1982 con la pubblicazione del long playing, If That’s What It Takes.

Seguono cento, mille successi, uno dietro l’altro.

Impossibile dimenticare gli eccezionali duetti con Patti LaBelle in On My Own e Ever Changing Times con la regina del soul, Aretha Franklin! Come è impossibile dimenticare anche lo stratosferico successo dell’album Motown del 2003, che ricevette due nomination ai Grammy di quell’anno.

Oggi l’artista americano torna con un nuovo progetto intitolato, Wide Open e ascoltarlo in queste tracce è una goduria.

Le tonalità della sua sua voce rende tutto così caldo, così soul, anche quando è il rock a fare da padrone all’intero lavoro. Da avere. 

Tracklist

Hail Mary

Just Strong Enough

Find It In Your Heart

Half Truth

Ain’t No Good

Honest Emotion

Blessing In Disguise

Dark Side

If You Wanted To Hurt Me

Beautiful Child

Too Short

Free A Man