2017: Glory Days (The Platinum Edition) – Little Mix

Il 24 Novembre 2017 è tornato nei negozi Glory Days, l’ultimo long playing delle inglesi, Little Mix.

Nella Platinum Edition, sono presenti i featuring precedentemente esclusi dal disco originale: Touch (ft. Kid Ink), No More Sad Songs (ft. Machine Gun Kelly), Power (ft. Stormzy) e la recente collaborazione con i CNCO nel brano, Reggaetón Lento.

A completare una riedizione particolarmente pregiata, ci sono ulteriori tre tracce inedite che il gruppo ha valuto inserire: If I Get My Way, Is Your Love Enough? e Dear Lover. Colgo l’occasione quindi, di riproporvi la recensione che personalmente ho stilato un’anno fa per l’uscita del long playing. 

Una promozione in pompa magna, tutta giocata su un countdown tracks per supportare l’uscita del nuovo album, Glory Days.

A dire il vero non mi aspettavo una uscita così ravvicinata con il precedente progetto. E’ pur vero comunque che quest’anno mancano i One Direction e la Syco di proprietà di Simon Cowell ha dovuto in qualche modo “giustificare” la loro assenza, ricorrendo alle Little Mix per far cassa in un periodo in cui le vendite dei dischi hanno un’impennata.

No, non sono dispiaciuto di questa strategia commerciale.

Amo le Little Mix; le trovo migliori rispetto ai colleghi 1D, più in linea con il sound che ascolto, a metà strada tra il Pop commerciale e il Rhythm and Blues. Inoltre, non c’è che dire…The X Factor rimane uno dei talent capace di sfornare cantanti in quantità, edizione dopo edizione.

Perrie Edwards, Jesy Nelson, Leigh-Anne Pinnock e Jade Thrilwall sono quattro ragazze che nell’edizione britannica hanno fatto furore e oggi – tra Regno Unito e Irlanda – sono in vetta alle classifiche. 

Con Glory Days le Little Mix sono tornate alla grande e non hanno deluso i fan. 

Già dal 16 ottobre scorso ci avevano deliziato con il singolo apripista Shout Out to My  Ex, una canzone d’impatto molto musicale che, tra ispirazioni dance e pop, ci ha parlato di sentimenti venuti a galla dopo la rottura del fidanzamento (vero e/o presunto) con Zyan dei One Direction. 

Glory Days composto da ben quindici tracce è un’ottimo progetto e rappresenta la consacrazione del gruppo sopratutto nel panorama pop britannico e internazionale. 

Perrie Edwards, Jesy Nelson, Leigh-Anne Pinnock e Jade Thrilwalle in questo lavoro si caratterizzano per una musica coinvolgente, emozionante, mai banale e per i testi leggeri ma non superficiali.

Tra le tracce migliori del disco vi consiglio di ascoltare: F.U., Oops con la partecipazione di Charlie Puth, Nobody Like You, No More Sad Songs, Private Show e la versione acustica di Touch. I brani contenuti nel progetto invece, sono prodotti tra gli altri da: Cutfather, Electric, Freedo, Johan Carlsson, MNEK, Robopop, Steve Robson e Charlie Puth.

Tracklist

Shout Out To My Ex

Touch featuring Kid Ink

Reggaeton Lento (CNCO & Little Mix)

F.U.

Power featuring Stormzy

No More Sad Songs featuring Machine Gun Kelly

Oops Featuring Charlie Puth

You Gotta Now

Down & Dirty

Your Love

Nobody Like You

Private Show

Nothing Else Matters

If I Get My Way

Is Your Love Enough?

Dear Lover