2017: Genesis – Brian McKnight

Amo il Brian interprete, meno quello cantautorale. 

Dopo avere scritto e cantato il suo più grande successo Back At One, l’artista di Buffalo si è piegato su se stesso con scritture meno interessanti e prive di originalità. 

Ancora oggi non riesco a dimenticare la sua ugola d’oro in brani come Show Me The Way Back To Your Heart di Diane Warren, Played Yourself scritto e prodotto da un geniale come Rodney Jerkins e Whenever You Call in duetto con Mariah Carey. 

La vocalità di Brian – 16 album pubblicati e 30 milioni di dischi venduti in tutto il mondo – è particolarmente carismatica, un prestigio indiscusso riconosciuto da tutti per il suo grande fascino che purtroppo però, non riesce più ad alimentarsi come dovrebbe perché le canzoni non hanno quella struttura melodica, in grado di sostenere ed evidenziare tutte le sue potenzialità e sfumature. 

I brani di Genesis ancora una volta non rendono giustizia alla sua voce, che resta in assoluto una delle più belle del panorama Soul/R&B.

Tracklist

Genesis (Prelude)

I Want U

10 Million Stars

Hungry 4 U

Forever (Radio Edit)

Don’t Leave

So Damn Real

Udonthav2blonelynomo

Everything

Die For Your Love

Blow Your Mind

Genesis